Progetto

L’innovazione di un’azienda (grande o piccola che sia) passa attraverso il continuo miglioramento delle proprie attività produttive e/o di servizio, allo scopo di offrire prodotti e/o servizi sempre più appetibili per i possibili acquirenti/beneficiari e quindi estendere le proprie quote di mercato.

In particolare, gli aspetti legati alle tematiche ambientali (riduzione delle emissioni inquinanti, sostenibilità ambientale, tecnica ed economica di prodotti e servizi, etc.) stanno sempre di più diventando una discriminante fondamentale nelle scelte dei clienti, i quali sono sempre più consci del fatto che molto spesso il rispetto dell’ambiente è sinonimo di qualità dei prodotti. Di conseguenza, molte aziende stanno ora ponendo l’analisi di impatto ambientale al centro delle proprie politiche di gestione e controllo lungo l’intero ciclo di vita delle proprie attività. Nello specifico in un siffatto contesto diviene importante:

  • identificare le parti del ciclo di vita dei servizi/prodotti offerti con un elevato impatto ambientale allo scopo di migliorarne l’efficienza economica e la sostenibilità ambientale;
  • migliorare le strategie di mercato in ottica “green”;
  • realizzare una migliore collaborazione tra aziende, fornitori e clienti, soprattutto per ciò che riguarda la gestione del rischio ambientale e della sostenibilità dell’intera supply chain, e lo sviluppo e marketing dei servizi/prodotti sostenibili;
  • raggiungere una migliore collaborazione anche con autorità locali ed associazioni ambientaliste;
  • offrire un’immagine “green” della propria azienda verso i clienti e i fornitori.

Come evidenziato nella sezione precedente, l’applicazione di tali concetti al contesto portuale richiede un “effort” volto non solo ad identificare tutti i processi e le attività portuali che sono fonte di impatto ambientale (particolare attenzione deve essere posta nella gestione e all’analisi di tutti i dati e flussi informativi che permettono poi l’applicazione delle normative EMAS ISO 14001 e l’implementazione del sistema di gestione ambientale) ma anche e soprattutto ad identificare e testare differenti soluzioni metodologiche e tecnologiche che consentano una riduzione degli impatti ambientali.

Il progetto T-ESEDRAS si pone pertanto un obiettivo duplice: (i) sviluppare attività di ricerca volte ad identificare soluzioni innovative per l’analisi e la gestione dei dati ambientali; (ii) sviluppare modelli di simulazione avanzati in grado di ricreare i processi portuali ed il loro impatto ambientale (il modulo di simulazione sarà caratterizzato da un’elevata flessibilità in termini di modellazione di scenari alternativi al fine di poter valutare scelte progettuali e gestionali che riducano l’impatto ambientale).